Il porto delle illusioni

from by MARNERO

/

about

IL SOPRAVVISSUTO quadrante III
Dal diario di bordo. La Luna è Crescente e quello che avrebbe potuto essere è risucchiato da quello che potrebbe essere. Sono Sopravvissuto al Primo Oceano ma devo superarne un Secondo ancora più spaventoso: l'abisso del Possibile sotto forma dell'Irrealizzabile, dove la ragione del poter essere me stesso si situa sempre e solo davanti a me. Qui le maree del Possibile sono correnti fortissime che possono inghiottire il mio veliero nel gorgo dell'indifferenza per ogni cosa del presente. Qui vivono le Erinni della vendetta e della morte, e soprattutto il Demone di Profondità detto Antefestvm, che si nutre di illusioni e speranze, paure e presagi. Il morso dei Mostri dell'Attesa è capace di spostare il poter essere se stessi sempre un passo in avanti rendendolo irraggiungibile come l'Orizzonte. Il suo veleno non ha antidoto e porta alla paralisi e l'angoscia per l'avvenire sconosciuto, per l'imprevedibile. Mi ricordo le parole lette sul fondo del mare durante il Naufragio: “Se tu sarai capace di stare senza attesa, vedrai cose che gli altri non vedono”.

lyrics

Da bimbetto sognavo di fare il pirata.
Ora che sono un pirata il mio sogno è di fare il bimbetto,
invece annodo un cappio mentre aspetto non so nemmeno cosa.
Nel mare del Maccosa a pesca di ossessioni, andando contro vento, contro alibi e illusioni e come unico nemico la speranza e una domanda che mi cola dalla testa: Era proprio questa la vita che volevamo? E cosa mi resta in mano dell'essere sopravvissuto? (ora che il tempo è scaduto)
La percezione di una rivoluzione arriva sempre e solo quando tutto è già accaduto.

Ora il tempo è circolare e l'orizzonte si sposta più in là. Butta in mare il cannocchiale, nella spirale niente appare ciò che è in realtà.
Scusa ho solo poche cose da dire, e in gran parte lo so, sono tutte minchiate, può mai essere che siano tutte sbagliate?

Ora che sono spettatore in mezzo alla tempesta, e il mio cuore di bimbo è una pietra con 22 lati e mezzo, che cosa mi resta?
Dai, lo sapevo da un pezzo: la rotta è proprio questa:
sotto i piedi l'abisso, la schiuma negli occhi e il caos sopra la testa.
Che cosa mi resta?
Sprogrammarmi tutto un futuro: questo quanto mi costa?
Un serpente a spirale a cui dovrei strappare a morsi la testa
Ma era proprio questa la vita che volevamo? Ora cosa mi resta?
Forse attraccare in un porto stavolta un po' meno sicuro
e andare affanculo.

credits

from Il Sopravvissuto, released June 20, 2013
Registrato da Bruno Germano al Vacuum di Bologna nel marzo 2013
Mixato da Valerio Fisik astudio Hombrelobo di Roma nell'aprile 2013
Masterizzato da Carl Saff A Chicago

license

tags

about

MARNERO Bologna, Italy

QUANDO VEDRAI LE NAVI IN FIAMME SARÀ GIUNTA L'ORA
______________
Out 1 Oct 2018
preorder:
www.ilmarnero.com

contact / help

Contact MARNERO

Streaming and
Download help

Shipping and returns

MARNERO recommends:

If you like MARNERO, you may also like: